5 Asana per migliorare le tue prestazioni a letto

5 asana per migliorare le prestazioni sessuali

Odi lo yoga? Perchè tu sei un vero uomo, rude, brutale e di certo non fanno per te i centri Yoga, tutine attilate, incensi e sottofondo di campane tibetane.

Premesso che sono d’accordo sull’odioso sentore di incenso da chiesa e la noia assoluta di certi sottofondi musicali di molti centri yoga, ti comunico che si può praticare Yoga anche con i Pink Floyd come sottofondo o con qualsiasi altra musica ti piaccia, o meglio ancora in silenzio.

In ogni caso c’è una buona ragione per cui potresti voler fare un tentativo: secondo “gli esperti” lo Yoga migliora l’attività sessuale.

Indipendentemente da quali Asana si praticano lo Yoga aiuta le persone a sviluppare un senso di calma, forza, resistenza, agilità, conoscenza del proprio corpo, percezione del corpo del partner, la capacità di rimanere nel momento presente e apportare piccoli aggiustamenti, può migliorare notevolmente le prestazioni e la fiducia sessuale.

Inoltre, la ricerca mostra che la pratica di un’ora di yoga al giorno è legata al miglioramento delle prestazioni sessuali. 

Questo perché alcune Asana rinforzano i muscoli e i legamenti che compongono il pavimento pelvico (mula bandha), “si li abbiamo anche noi uomini”, che può aiutare a rafforzare l’erezione e farvi durare più a lungo nel letto. Secondo il libro The Science of Yoga c’è anche la possibilità che lo Yoga possa aumentare il testosterone, migliorando così la libido, ma su questo in realtà non ci sono evidenze scientifiche, ma come spesso accade, se uno ci crede… è vero.

Ecco quindi 5 Asana per migliorare le tue prestazioni a letto.

Il gatto e la mucca

Conosciuta anche come Marjariasana in sanscrito, questi movimenti tonificano l’anca e il bacino, aumentando il flusso sanguigno verso quelle aree e rafforzando i muscoli che supportano i genitali.

Ripeti le due posizioni per una ventina di volte come descritto in questo articolo, legando i movimenti al respiro.

Inspirando la schiena si inarca nella posizione del gatto, espirando forma una gobba profonda portandoti nella posizione della mucca.

Il cobra

Cobra

Il Cobra “Bhujangasana” è una delle migliori posizioni per la colonna vertebrale e il rafforzamento della muscolatura addominale.

Quando hai un core forte, sei in grado di spingere e avere un maggiore controllo sul bacino, migliorando di fatto le prestazioni durante il rapporto.

Per fare il cobra, sdraiati sullo stomaco e metti le mani sotto le spalle con i gomiti rivolti direttamente all’indietro, vicino ai fianchi. 

Allarga le dita e rilassa i palmi delle mani sotto le spalle.

Inspirando allunga la colonna vertebrale in avanti e solleva leggermente il torace dal pavimento. Porta le scapole verso il basso e l’una verso l’altra e usa le mani per allungare il corpo in avanti e verso l’alto.

 Mantieni la postura da 30 a 120 secondi, per due o tre volte.

Love Boat – Navasana

Una delle Asana più performanti per l’attivazione dei flessori delle anche , dell’addome e di tutta la muscolatura del bacino.

Siediti sul pavimento, piega le ginocchia e posiziona i piedi sul pavimento, con i talloni a 20 – 30 cm di distanza dai glutei. 

Afferra leggermente le ginocchia con le mani, siediti il ​​più in verticale possibile e inclinati leggermente indietro e solleva le gambe. Poi lascia andare le ginocchia, distendi le gambe in modo da formare con il corpo un angolo di circa 90°, infine porta le braccia tese in avanti.

Mantenendo il torace sollevato e il busto fermo, attiva Uddiyana Bandha, ovvero porta l’ombelico verso la colonna vertebrale e poi tiralo su verso il cuore.

Se Navasana a gambe distese è troppo intenso e ti porta a tenere la schiena curva meglio optare per la versione a gambe flesse, Ardha Navasana.

Tieni la posizione per 30 – 90 secondi per 2/3 volte.

Il ponte “dei sospiri”

La posa del ponte apre il torace e la parte superiore della schiena, aumentando la circolazione e la respirazione. 

Inoltre apre e allunga la regione pelvica, tonifica le gambe, glutei, spalle e braccia.

Sdraiati sulla schiena e appoggia le mani vicino alle orecchie con le dita rivolte verso le spalle. 

Piega le ginocchia e posiziona i piedi alla larghezza dei fianchi, a non più di qualche centimetro dai glutei. Stringi gli addominali e l’addome mentre ti prepari a sollevare i fianchi.

Inspirando, solleva il corpo lentamente ma con decisione dal pavimento andando a formare un arco in cui rimangono appoggiati solo piedi e mani.

Se la posizione completa è troppo intensa per te “ma non eri un uomo forte e rude? ;-)” puoi optare per la posizione parziale in cui hai appoggiate le spalle.

Ripeti 2/3 volte tenendo la posizione da 30 a 120 secondi ogni volta.

La locusta

locusta

Ecco l’ultima delle 5 Asana per migliorare le tue prestazioni a letto.

Questa Asana tonifica la schiena e gli arti, aumenta e la resistenza e apre e allunga la regione pelvica. 

Inoltre, stimola la pressione sui genitali mentre richiede un alto livello di impegno da parte degli addominali.

Sdraiati a pancia in giù. Allunga le braccia in avanti, i palmi rivolti verso il basso e distendi le gambe.

Inspira mentre sollevi le gambe, le braccia e il torace dal pavimento ed espiri per allungare il corpo, spingi i piedi bene verso il basso e la testa verso l’alto.

Una versione meno intensa è appoggiando le mani sotto il bacino con i palmi rivolti verso il basso. 

Locusta semplificata

Mantieni la postura per 30 – 90 secondi per 2 / 3 volte.